Pari opportunità

La Legge 169 del 30/10/2008 afferma che nella scuola dell’infanzia e nel primo e secondo ciclo d’istruzione si debbano attivare azioni di sensibilizzazione volte all’acquisizione delle conoscenze e competenze relative a «Cittadinanza e Costituzione». Tali indicazioni si inseriscono in un’azione formativa già ormai pluriennale dell’Istituto Di Nanni. L’approccio a tali tematiche è realizzato tramite progetti ed iniziative con lo scopo di suscitare riflessione sul significato degli eventi fondamentali che hanno portato all’unità nazionale e su cosa questa significhi.

L’insegnamento «Cittadinanza e Costituzione» viene declinato, nel nostro istituto, all’interno di una dimensione trasversale, in quanto i valori fondamentali impliciti in esso hanno ricadute in tutti gli ambiti disciplinari (dalla cultura scientifica allo sport, dall’ambito digitale alla sostenibilità ambientale) tanto più che essi possono e devono contribuire a formare la personalità degli allievi. Non è perciò un caso che questi valori siano alla base di numerosi progetti dell’Istituto, compresi in altre delle aree di priorità qui presentate (come quella dell’inclusione, delle lingue straniere, della sicurezza e delle nuove tecnologie). Nelle Indicazioni Nazionali riguardanti il primo ciclo di istruzione si sottolinea poi come gli obiettivi irrinunciabili dell’educazione alla cittadinanza siano il «senso di legalità e lo sviluppo di un’etica della responsabilità, che si realizzano nel dovere di scegliere e di agire in modo consapevole e che indicano l’impegno ad elaborare idee e a promuovere azioni finalizzate al miglioramento continuo del proprio contesto di vita».

 

Attività specifiche d’ordinamento

SCUOLA DELL’INFANZIA:

  • Giornata dei diritti dell’infanzia
  • Raccolta differenziata: di carta e plastica.
  • Progetto di solidarietà per l’associazione “Gruppo operativo Missionario Nyaatha Irene“: raccolta tappi
  • Progetto “Quanti animali ha Zio Tobia
  • Progetto “Vivi il canile”.
  • Orti scolastici.

SCUOLA PRIMARIA

  • Insegnamento curricolare di storia, Cittadinanza e Costituzione: due ore settimanali per tutti e cinque gli anni.
  • Laboratorio “Raccogli differenziato: proposto nell’ambito del POF territoriale del Comune di Grugliasco
  • Laboratorio “Differenziazione e riuso dei rifiuti: proposto nell’ambito del POF territoriale del Comune di Grugliasco
  • Laboratorio “Orti scolastici: proposto nell’ambito del POF territoriale del Comune di Grugliasco
  • Progetto “Cibo per tutti: proposto nell’ambito del POF territoriale del Comune di Grugliasco
  • Giornata dei diritti dei bambini: attività dedicata alla solidarietà. In collaborazione con il POF territoriale.
  • Progetto “Cittadinanza e Costituzione
  • Manifestazioni e incontri “Per non dimenticare: sulla memoria della Resistenza e della Shoah.
  • Progetto di solidarietà per l’associazione “Gruppo operativo Missionario Nyaatha Irene“: raccolta tappi

SCUOLA SECONDARIA

  • Insegnamento curricolare di Storia, Cittadinanza e Costituzione: tre ore settimanali per i tre anni.
  • Laboratori di memoria e cittadinanza: “Giornata della memoria” (27 gennaio) e “Storia e attualità della resistenza (25 aprile)
  • Progetto “Viaggiatori consapevoli
  • Progetto “Uomini e miniere“.
  • Visite e uscite didattiche: al Museo del Risorgimento.
  • Laboratori ludico-didattici su aree tematiche quali: legalità; diversità e pregiudizio; dinamiche di gruppo.
  • Progetto “Scopriamo l’Europa“:sensibilizzazione sull’Unione Europea
  • Progetto “Viaggiatori consapevoli“: riflessione tra pari sul tema della memoria e dell’olocausto.
  • Progetto “Giovani contro la mafia“: Testimonianza di alcuni ragazzi che hanno visitato i beni confiscati alla mafia nel palermitano
  • Attività e progetti in collaborazione con Emergency Torino.
  • Attività e progetti in collaborazione con Anmesty International sezione Collegno.
  • Giornata dei Diritti dell’Infanzia.
  • Progetto di solidarietà presso “Casa Cottolengo” Grugliasco.
  • Progetto “ Conoscere il Sermig” di Torino.
  • Progetto “Crocus”promosso dall’associazione “Olocaust Education Trust Ireland (fondazione irlandese per l’insegnamento sull’olocausto)
  • Progetto “lotta biologica alle zanzare”: rivolto alle classi prime e compreso nel POF territoriale del Comune di Grugliasco.
  • Progetto “Star trash 4.0”: dedicato ai temi del riciclo e rivolto alle classi prime; compreso nel POF territoriale del Comune di Grugliasco.
  • Progetto “Eathink: mangia e pensa”: dedicato ai temi dell’alimentazione e dell’agricoltura sostenibile, rivolto alle classi seconde e compreso nel POF territoriale del Comune di Grugliasco.
  • Progetto “Quello che mangio cambia il mondo”.
  • Progetto “Una buona occasione: contribuisci anche tu a ridurre gli sprechi alimentari”: rivolto alle classi Terze, in occasione dell’Expo Milano 2015.
  • Giornata dell’economia sostenibile “Pensa, mangia, risparmia al Museo del Risparmio di Torino.
  • Uscite didattiche e Visite: al Rifugio antiaereo di Grugliasco, al Museo “A come ambiente”, al villaggio Leumann (Terze), attività didattiche con la Coop.

Progetti comuni e trasversali d’Istituto

Progetti di solidarietà e cooperazione

L’Istituto aderisce alle iniziative promosse dalla Regione e dalla Commissione europea sulla sicurezza alimentare e sulla lotta alla povertà nell’Africa sub-sahariana. In tale ambito sono previsti i progetti:

-“EAThink2015: Global Learning for Change in EYD2015 and Beyond: European Youth Engagement from School Gardens to Sustainable Food Systems” : è un’iniziativa per le scuole primarie e secondarie della Regione Piemonte e Lombardia, promossa in Italia  da ACRACCS e da CISV,  che si inserisce in un quadro progettuale più ampio che coinvolge ben 12 paesi europei (Austria, Cipro, Croazia, Francia, Ungheria, Italia, Malta, Polonia, Portogallo, Romania, Slovenia e Spagna) e 2 paesi africani (Burkina Faso e Senegal) che mira a Contribuire ad accrescere la comprensione critica e il coinvolgimento attivo degli studenti e dei docenti europei sulle sfide dello sviluppo globale, focalizzandosi in particolare sui sistemi di produzione e consumo sostenibili e sull’agricoltura di piccola scala.

Il progetto triennale (gennaio 2015 – dicembre 2017) coinvolgerà 4.200 insegnanti e 42.000 studenti nei 12 paesi coinvolti.

A Novembre (dal 13 al 19) si svolgerà in Burkina Faso il Seminario internazionale dei docenti partecipanti al progetto. Si tratta di un incontro tra insegnanti da Paesi Baschi, Ungheria,Italia,Cipro, Slovenia, Portogallo e Burkina Faso che hanno l’obiettivo di confrontarsi sui temi del progetto e su come questi possono essere trattati all’interno delle proprie scuole. Sarà anche un’occasione per conoscere il mondo della scuola burkinabé,
oltre ad avere un assaggio della cultura di questo  popolo.: ad esso prenderà parte un insegnante della Scuola Media dell’Istituto Comprensivo)

“Migrazione e Accoglienza. Pensare a livello globale per agire a livello locale” : la Convenzione, in atto da anni, fra il Centro per l’UNESCO di Torino con l’Assessorato all’Istruzione della Regione Piemonte e con l’Ufficio Scolastico Regionale per il Piemonte permette la realizzazione di iniziative per le scuole di ogni ordine e grado del territorio piemontese.

Per l’a.s. 2016-2017 si propone il Percorso Formativo “Migrazione e Accoglienza. Pensare a livello globale per agire a livello locale”. Il Percorso è stato scelto in quanto il 2016 è stato proclamato dalle Nazioni Unite Anno Internazionale per la Comprensione Globale (International Year of Global Understanding‐IYGU) e intende porre l’attenzione sulle ripercussioni delle azioni locali a livello globale: “pensare” a livello globale per agire a livello locale potrà portare ad una vera comprensione del mondo attuale. È sempre più urgente costruire progetti educativi innovativi in un mondo sempre più globalizzato. È imprescindibile conoscere le persone e i popoli che incrociano le nostre vite attraverso la conoscenza delle arti, delle lingue, delle culture e della storia dei diversi Paesi.

Il progetto rivolto a studenti, docenti e genitori delle Scuole Primarie e delle Scuole Secondarie di I e II grado  si propone di formare docenti propulsori di conoscenza attiva nelle scuole e di coinvolgere studenti e famiglie sui temi della migrazione, della “comprensione globale”, del dialogo e del rispetto dell’ ”altro”; per il raggiungimento dello Sviluppo Sostenibile, in tutti i suoi aspetti.

Le attività sono gestite in parte dagli insegnanti delle classi coinvolte ed in parte dai Volontari delle Associazioni CISV, ACRA, COSPE, COOPI ONLUS, EMERGENCY, AMNESTY INTERNATIONAL, UNESCO.

L’istituto partecipa inoltre a raccolte di fondi per istituzioni diverse e a iniziative finalizzate a diffondere la cultura della solidarietà dell’aiuto, della conoscenza delle situazioni di bisogno e del possibile intervento sociale, come il Banco alimentare e la raccolta tappi di plastica promossa dall’associazione “Gruppo operativo Missionario Nyaatha Irene“.

 

Progetto Ponte “Insieme con FormicAmica”

Il progetto nasce dall’esigenza di condividere la proposta già consolidata del Banco Alimentare-FormicAmica. Esso può essere considerato un “progetto-ponte” perché coinvolge verticalmente in continuità le scuole dell’infanzia e le primarie dell’istituto.

Gli obiettivi del progetto sono fondamentalmente due:

  • Favorire l’educazione alla carità, promuovendo la cultura del dono.
  • Interiorizzare, all’interno del gruppo, sentimenti e rapporti di collaborazione e aiuto reciproco

Il progetto coinvolge:

  • Gli insegnanti di religione
  • Gli insegnanti delle classi quinte della scuola primaria,
  • Gli insegnanti delle sezioni delle scuole dell’infanzia,
  • I bambini delle classi quinte della scuola primaria
  • I bambini cinquenni delle scuole dell’infanzia.
  • Insegnanti e allievi della scuola secondaria.

 

Progetto“Cittadino sono io: diritti e doveri di giovani cittadini”

Il progetto promuove la cittadinanza attiva, partecipativa e rappresentativa: sapere, saper essere e saper fare, secondo i principi e i valori della Costituzione italiana. Il progetto prevede momenti di incontro tra i docenti e i referenti del progetto per consentire di adeguare i percorsi ai piani di lavoro delle classi interessate.