Comitato di valutazione

Dall’a.s. 2015/2016 è stato creato un Comitato per la valutazione dei docenti, secondo le indicazioni del comma 129 della Legge 107 del 13 luglio 2015. Secondo tali indicazioni, il comitato, di durata triennale, ha i seguenti compiti principali:

  1. Individuare i criteri per la valorizzazione dei docenti sulla base a) «della qualità dell’insegnamento e del contributo al miglioramento dell’istituzione scolastica, nonché del successo formativo e scolastico degli studenti»; b) «dei risultati ottenuti […] in relazione al potenziamento  delle competenze degli alunni e dell’innovazione didattica e metodologica, nonché della collaborazione alla ricerca didattica […]»; c) «delle responsabilità assunte nel coordinamento organizzativo e didattico e nella formazione del personale»
  2. esprimere il proprio parere sul superamento del periodo di formazione e di prova del personale docente neo-immesso in ruolo.

Per svolgere il compito 1., il comitato è costituito da:

  • dirigente scolastico, che lo presiede
  • due docenti scelti dal Collegio Docenti e uno dal Consiglio d’Istituto
  • due rappresentanti dei genitori.
  • un componente esterno individuato dall’Ufficio Scolastico Regionale.

Per svolgere il compito 2., il comitato è costituito da:

  • dirigente scolastico, che lo presiede
  • due docenti scelti dal Collegio Docenti e uno dal Consiglio d’Istituto
  • il tutor dell’insegnante in anno di prova.

La valorizzazione dei docenti di cui al punto 1. avviene tramite assegnazione di una somma dal fondo «per la valorizzazione del merito del personale docente», indicata come bonus (cfr. L107, 13/07/2015 commi 126-128). Fatta salva l’indicazione dei criteri individuata dal Comitato di valutazione, l’assegnazione del bonus è prerogativa del dirigente scolastico (cfr. L107, 13/07/2015 comma 127).